Crea sito

Genesi

Posted by JimsonWeird on luglio - 29 - 2011
Ancient of Days, Blake, 1794

Ancient of Days, Blake, 1794, acquaforte

Arrestò quindi le ardenti ruote e l’aurea Sesta prese che custodita nel tesoro eterno di Dio si stava a circonscriver questo ampio universo e quanto in lui si serra.
D’un piè fe’ centro, e per la vasta oscura profondità l’altro aggirando, disse:
– Fin qui ti stendi; ecco i confini tuoi, la tua circonferenza è questa, o Mondo. -
Così ‘l ciel cominciò, così la terra, materia informe e vôta. 1

L’Architetto – Vecchio dei Giorni si ferma nel Caos e traccia i confini dell’Universo. Squadra e Compasso.

La circonferenza, regina delle Coniche, delimita l’Orizzonte. Il Demiurgo traccia il nostro confine – orizzonte

[ Orizzonte : Horizon :Horizein : Urizen ]

LO, a Shadow of horror is risen
In Eternity! unknown, unprolific,
Self-clos’d, all-repelling. What Demon
Hath form’d this abominable Void,
This soul-shudd’ring Vacuum? Some said
It is Urizen. But unknown, abstracted,
Brooding, secret, the dark Power hid.
Times on times he divided, and measur’d
Space by space in his ninefold darkness,
Unseen, unknown; changes appear’d
Like desolate mountains, rifted furious
By the black winds of perturbation.2

Il Demiurgo ha dunque forgiato il cronotopo dove gli eventi giacciono, dove noi ci troviamo. Distanze temporali e spaziali ci separano. Dobbiamo misurare tutto per capire quanto siamo distanti

[ Misura : Distanza : Metrica : Spazio Metrico : Unità ]

He formèd scales to weigh,
He formèd massy weights;
He formèd a brazen quadrant;
He formèd golden compasses,
And began to explore the Abyss;
And he planted a garden of fruits.2

Così gli dei ci abbandonarono dentro il Caos / Abisso a tendere corde e misurare per ( non ? ) impazzire.
Non conosciamo l’origine, né la missione. Vediamo solo l’orizzonte

[ limite : frontiera : contorno : morte ]

CORAM POPULO
DIO. Che il moto sia, poi che l’inazione ci ha corrotti! Rischierò un ultima manifestazione, a costo di frantumarmi e disperdermi nella folla bruta! Guardate! Laggiù fra Venere e Marte restano ancora inutilizzati alcuni miriametri dei miei possedimenti. Là, voglio creare un mondo nuovo: dal Nulla nascerà e al Nulla tornerà, un giorno. Le creature che là vivranno si crederanno dèi come noi, e sarà nostro spasso vederne i conflitti e le vanità. Il mondo della follia sia il suo nome! Che ne dice mio fratello Lucifero, che divide con me i possedimenti a sud della Via Lattea?
LUCIFERO. Signore, fratello, il tuo malvolere esige sofferenze e sciagure. Io la esecro, la tua idea!
DIO. Che ne dicono gli angeli della mia proposta?
ANGELI. Sia fatta la volontà del Signore!
DIO. Così sia! E guai a chi illuminerà i pazzi sulla loro origine e missione.3

Al principio fu il Razionale / Squadra; ma subito ci scontrammo col misurare l’Irrazionale / Compasso: l’incommensurabile lunghezza e vastità del nostro confine

[ Cerchio : Sfera : Ipersfera ]


1. Milton, John. Il Paradiso Perduto, ed. C. D. C. Centro Diffusione Cultura. Milano, Italia, 1985; LiberLiber
2. Blake, William. The Poetical Works of William Blake, ed. by John Sampson. London, New York: Oxford University Press, 1908; Bartleby.com, 2011. www.bartleby.com/235/
3. Strindberg, August. Inferno , ed. Adelphi. Milano, Italia, 1984

2 Responses so far.

  1. Luce Erzherzog scrive:

    Una genesi impegnativa!

  2. admin scrive:

    ma no, basta un compasso e una squadra

Leave a Reply


Jimson Weird

Un cyberalchimista moderno per un blog ipostatico
e-mail: